Torta al Caffè

Torta al Caffè

Semolino con ciliegie (primo)

Ingredienti: 1/2 litro di latte, un pizzico di cannella, 90 gr. di semolino, 2 cucchiai di mandorle tritate, 60 gr. di zucchero, buccia di limone, 60 gr. di burro,1/2 kg. di ciliegie, 3 uova.

Preparazione
: Cuocete le ciliegie in un po'' d''acqua con 1 cucchiaio di zucchero e la cannella. Bollite il latte con lo zucchero rimasto; poi unite il semolino e un pizzico di sale. Lasciate cuocere per 10 minuti fino ad ottenere una specie di polenta densa. Montate a spuma il burro unendo i 3 tuorli, il semolino fatto raffreddare, le mandorle e gli albumi montati a neve. Versate questo composto in uno stampo imburrato e cuocete a bagnomaria per 1 ora. Dopodiché sformatelo e ricopritelo con le ciliegie

Roastbeef con ciliegie (secondo)

Ingredienti: 800 gr. di carne di manzo, 500 gr. di ciliegie mature, 1 limone, 2 cucchiaini di senape in polvere, 1 cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di pepe nero, 1 cucchiaio di farina, 1 cucchiaio di burro, 2 cucchiai di zucchero di canna, 1 bicchiere di vino rosso.

Preparazione: Mescolate il sale, il pepe, la senape e cospargete con questo composto la carne che poi metterete a rosolare in un po'' d''olio. Unite lo zucchero, il vino, 3 mestoli d''acqua, il succo del limone e fate bollire. Dopodiché mettete la carne nel forno e lasciate cuocere per 2 ore. Passate le 2 ore unite le ciliegie snocciolate e cuocete ancora per 30 minuti. Finita la cottura togliete la carne dal tegame e addensate il sugo di cottura aggiungendo il burro mescolato alla farina. Affettate la carne su un vassoio, cospargetela di sugo e guarnite con le ciliegie.


Ciliege fritte in pastella (dolce)

Ingredienti: 500 g di ciliegie, 220 g di farina bianca, 2 uova, 3 dl di birra, 1 cucchiaio di zucchero, una presa di sale, olio d''oliva per friggere

Preparazione: Passate al setaccio la farina con l''aggiunta di un pizzico di sale e fatela ricadere in una ciotola, a cui aggiungete lo zucchero, dopo di ché mescolate utilizzando un cucchiaio di legno.
Sbattete leggermente i tuorli, poi uniteli alla farina e mescolate per bene; versate anche la birra, a filo e mescolate di nuovo, aggiungete infine un cucchiaio d''olio e mescolate ancora.
Utilizzate una frusta a mano dal momento che potrete sciogliere gli eventuali grumi che potrebbero essersi formati, così la pastella risulterà liscia e omogenea. Poi: montate gli albumi a neve ben ferma ed incorporateli alla pastella. Per mescolare procedete nel modo che segue: dal basso verso l''alto così eviterete che si smontino. Ora finalmente passate alle ciliegie: lavatele lasciando attaccati i piccioli e tuffatele poche alla volta, nella pastella che avete appena preparata, cercando di ricoprirle abbondantemente. Friggetele in abbondante olio caldo e raccoglietele con un mestolo forate, dopo di ché mettetele a scolare su carta assorbente. Prima di servirle, se volete, potete spolverizzarle, con dello zucchero semolato.

Cocktail misti (after dinner) Ingredienti: 1.5 cl di acquavite di ciliegie, 1.5 cl di brandy, 4 cubetti di ghiaccio, 2 cucchiaini di granatina, 1.5 cl di liquore di menta verde

Preparazione: Spezzettare i cubetti di ghiaccio e metteterli nel flùte. Unire gli altri ingredienti e mescolare il tutto con un cucchiaino lungo. Servire con cannuccia, come digestivo. IDEA PIU’: mettete una ciliegia in ogni scompartimento della vaschetta per il ghiaccio, riempite con succo d’arancia e fate gelare. Bellissime e gustose per decorare i cocktails.



Risotto con mirtilli
(primo)

Difficoltà: facile, preparazione: 10 minuti, cottura: 20minuti

Ingredienti: 150 g di mirtilli, Olio d''oliva - 4 cucchiai, Erba cipollina secca -1 cucchiaio, Brodo -700 - 800 ml, Riso per risotti - 250 g, Grignolino d''Asti (o altro vino rosso fruttato) -150 ml, Sale

Preparazone: Preparare il brodo seguendo le istruzioni sulla confezione dei dadi. Conservarlo bollente mentre si prepara il risotto. Nel frattempo in una casseruola larga a bordi bassi mettere l''olio, l''erba cipollina e il riso. Far prendere colore al riso e aggiungere il vino; farlo evaporare a fiamma vivace. A questo punto aggiungere il brodo bollente, un mestolo alla volta, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Lavare e asciugare i mirtilli, passarli nel mixer conservandone alcuni per la guarnizione finale. A pochi minuti dalla fine della cottura, quando si sta per asciugare il brodo aggiunto, versare il passato di mirtilli. Mescolare con cura e completare la cottura. Spegnere il fornello e aspettare 5 minuti prima di servire.

Coniglio a sorpresa (secondo) Ingredienti: 1Coniglio, 50g lardo, 100 Cl vino rosso, 2 foglioline di alloro, alcune bacchedi ginepro, 1 rametto di rosmarino fresco, 1cipolla bianca, farina, sale, alcuni cucchiai di marmellata di mirtilli, alcuni mirtilli freschi.

Preparazione: Tagliate a pezzi regolari il coniglio, ponetelo in una terrina e bagnatelo con abbondante vino rosso, profumate il tutto con le foglioline di alloro e le bacche di ginepro. Lasciatelo marinare in questo modo per 24 ore, quindi scolatelo per bene e passate con cura ogni pezzo nella farina. Intanto, in una padella con il fondo antiaderente, fate rosolare nell''olio bollente la cipolla bianca insieme con il lardo tritato, unendo, quando sia la cipolla che il lardo saranno ben dorati, anche i pezzi di coniglio, facendo attenzione che questi ultimi si rosolino in modo uniforme. Salate e proseguite la cottura bagnando di tanto in tanto con un po'' di vino rosso della marinata. Dopo aver disposto il coniglio su di un piatto di portata riscaldato, passate al setaccio il suo fondo di cottura diluendo in esso la marmellata di mirtilli. Aggiungete poi i mirtilli freschi e lasciate cuocere pochi minuti. Questa salsa dovrà essere servita a parte, appena intiepidita.

Ingredienti: 400g di mirtilli, 240g di farina, 3 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di lievito in polvere, margarina sciolta, 1 uovo, 1 tazza di latte, sale e burro per le formine.

Preparazione: lavare i mirtilli e lasciarli scolare. Setacciare insieme la farina, lo zucchero, il lievito, il sale e porli in 1 terrina. In 1 ciotola sbattere l''uovo con il latte e unire questo composto agli altri ingredienti. Rigirare e unire la margarina ed i mirtilli. Imburrare le formine e versarvi per 2/3 della loro altezza il composto. Passare in forno a 170 gradi per circa 20 minuti, controllando che le focaccine siano dorate in superficie.

Preparazione: Agitare vigorosamente e a lungo, quindi servire nel bicchiere flute ben ghiacciato. Guarnire con lamponi o mirtilli.


Spiedini all''ananas (antipastio)

Ingredienti: (per 4persone) 200 g di fontina, 200 g di peperone rosso, 200 g di prosciutto crudo in una fetta sola, 200 g di ananas fresco, 4 cipolle, 1 uovo, crescione, pangrattato, basilico, farina, olio, sale, pepe.

Preparazione: Sbollentate per alcuni minuti peperone e cipolle. Lasciateli raffreddare. Tagliate tutti gli ingredienti a cubetti di circa due centimetri e infilateli sugli spiedini alternando peperone, cipolla, basilico, prosciutto, ananas e fontina. Alla fine infarinateli leggermente e scuotete l''eccedenza. In una terrina sbattete l''uovo insaporito con sale e pepe, passatevi gli spiedini, sgocciolateli e poi rigirateli velocemente nel pangrattato. Friggeteli in olio caldo, asciugateli su carta da cucina e servite a tavola adagiati su un letto di crescione.

Riso e ananas (primo)Ingredienti: (per 4persone) 250g di riso, 1 ananas fresco, 150 g di prosciutto cotto, 1 limone, 2 cucchiai di succo di arancia, olio d''oliva, sale, pepe

Preparazione: Lessate il riso in acqua salata a bollore, scolatelo al dente, passatelo sotto l''acqua fredda, sgocciolatelo. Ricavate dall''ananas quattro fette e tagliatele a pezzetti. Tagliate a dadini il prosciutto. Unite ananas e prosciutto al riso, condite con il succo di limone e arancia passati da un colino e emulsionati con olio, sale e pepe. Tenete in frigorifero alcune ore, passate su un piatto da portata, contornate con altre fettine di ananas e servite

Insalata all''ananas
(contorno)

Ingredienti: gr. 300g indivia, 4 fette di ananas fresco o in scatola, 150g di Emmenthal, 150g barbabietola sottaceto oppure una piccola barbabietola fresca, 9 cucchiai di olio extra vergine di oliva, 2 cucchiai di vino madera, un cucchiaio di aceto, sale e pepe q.b.

Preparazione: Pulite, lavate e asciugate l''insalata, avendo cura di spezzettarne le foglie. Tagliate a pezzetti l''ananas e a dadini il formaggio. A parte, in una terrina, emulsionate l''olio con l''aceto, il sale, il pepe e il vino madera. Condite l''insalata con questa salsa. Per completare unire all''insalata la barbabietola sottaceto (nel caso abbiate lessato una barbabietola fresca lasciatela intiepidire e conditela molto bene con con aceto sale e pepe). Mescolate nuovamente e servite subito.

Anatra all''ananas (secondo)

Ingredienti
: mezza anatra, 1 cipolla, 1 confezione di ananas sciroppate, 2 cuchia di olio extravergine di oliva, 1/2 bicchiere di brandy, sale e pepe, q.b.

Preparazione: Sminuzzate la cipolla. Fatela imbiondire in un tegame con un filo d''olio. Adagiateci l''anatra. Fatela rosolare bene. Bagnatela e fate fiammeggiare con il brandy. Continuate la cottura. Bagnatela di tanto in tanto con lo sciroppo di ananas. Aggiustate di sale e pepe. Terminare la cottura in forno a 200°C. Unite a cottura ultimata l''ananas ridotto a cubetti. Servire il piatto accompagnato da patate lesse.

Ananas vestito (dolce)Ingredienti: 1 Ananas, 4 kiwi, 100g di ciliegie candite, 4 cucchiai di cointreau

Preparazione: tagliare a metà gli ananas e scavarli. Eliminare la parte centrale dura e mettere la polpa in una ciotola dopo averla tagliata a cubetti. Pelare ed affettare i kiwi e unirli all''ananas. Aggiungere le ciliegie e il liquore; mescolare e ripartire la macedonia negli ananas scavati. Conservare in un luogo fresco prima di servire. Portarli in tavola e riempire le ciotole da macedonia direttamente davanti agli ospiti.

Suggerimenti: Questo è un dessert molo gustoso e di grande effetto per chiudere un pranzo o una cena importanti. Inoltre è veloce da realizzare.

Ananas drink (cocktail)

Ingredienti: 1/4 di succo d''ananas, 1/4 di vermouth bianco, 1/2 di gin, cubetti di ghiaccio, ghiaccio tritato, polpa d''ananas q. b.

Preparazione: servendovi di uno shaker, versate nel boccale il succo d''ananas, il vermouth bianco, il gin e qualche cubetto di ghiaccio. Agitate energicamente il tutto per circa 10 secondi e versate il drink in bicchieri alti e capienti aggiungendo della granatina e polpa d''ananas.


Farfalle al caffè (primo)

Ingredienti per 4 persone: 300 g di pasta formato farfalle, 2 tazzine di caffè molto forte, 50 g di burro
200 g di panna, un''abbondante spolverata di parmigiano, prezzemolo fresco tritato fine, sale e pepe q.b.

Preparazione: Mentre cuoce la pasta, sciogliete il burro in un pentolino, senza farlo scurire.
Aggiungete la panna e fate addensare.
Unite il caffè e regolate di sale e pepe.
Condite la pasta scolata al dente con questa salsa al caffè con un''abbondante spolverata di parmigiano e il prezzemolo.
Servite subito.

Faraona al profumo di caffè (secondo)

Ingredienti per 4 persone: 1 faraona pulita di circa 1,5 kg, 200 g di pancetta tagliata sottile, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato molto fine, 1 rametto di rosmarino, 150 g di mandorle sgusciate e pelate, 1 limone (succo), 3 tazzine di caffè espresso, 2 bicchieri di vino bianco secco, 80 g di burro, sale e pepe

Preparazione: Con metà del burro impastare il prezzemolo, le foglie del rosmarino tritate, il succo del limone, il sale e con questo impasto riempire la faraona. Avvolgerla completamente con le fette di pancetta e legarla con dello spago da cucina.
In un ampio tegame sciogliere il restante burro e rosolare la faraona molto bene girandola spesso.
Versate il caffè e fatelo assorbire.
Aggiungete il vino secco e fatelo sfumare.
Tritate finemente le mandorle ed unitele alla faraona.
Cuocere a fuoco medio per un''ora, mescolando ogni tanto. Se il fondo di cottura dovesse risultare troppo asciutto, aggiungete qualche cucchiaio di brodo.
Terminata la cottura togliete lo spago, tagliate la faraona cercando di non togliere la pancetta.
Versate il fondo di cottura in una salsiera. Accompagnate il piatto con patatine novelle cotte al vapore.

Salmone marinato al caffè (secondo)

Ingredienti per 4 persone: 4 filetti di salmone, 50 g di chicchi di caffè macinati grossolanamente, 100 g di pepe nere macinato grossolanamente, olio di oliva, una spruzzata di Worcestershire sauce, 1 cucchiaino di aglio in polvere, sale q.b.

Preparazione: Ungete i filetti di salmone con l''olio e la Worcestershire sauce. Distribuite in modo uniforme l''aglio e coprite i filetti con il mix di caffè e pepe premendo leggermente in modo da farlo aderire bene al pesce. Lasciate marinare in frigorifero 2 ore.
Cuocete al barbecue o al grill a piacere (più o meno cotto) girando i filetti in modo da avere una cottura uniforme.
Servite con dell''insalatina fresca.

Insalata di pollo e caffè (contorno)

Ingredienti per 4 persone: 1,5 kg di petti di pollo tagliato a pezzi a piccoli pezzi, 280 ml di panna, 30 gr di zucchero, 6 cucchiai di caffè molto ristretto, 150 g di maionese, 6 gambi di sedano bianco tagliato a tronchetti, 150 g di noci sgusciate, sale e pepe q.b.

Preparazione: Adagiate i pezzi di pollo in una larga teglia in modo da non sovrapporli fra loro (in alternativa sulla leccarda rivestita da carta forno).
In una ciotola mescolate la panna, il caffè e lo zucchero in modo da ottenere una crema omogenea.
Versate la crema ottenuta sul pollo e cuocete in forno già caldo a 180° per 25-30 minuti.
Togliete la teglia dal forno e lasciate raffreddare il pollo.
Nel frattempo in una ciotola mescolate la maionese, il sedano e le noci regolando di sale e pepe.
Trasferite il pollo, ormai freddo, in un piatto da portata ed unite la crema a base di maionese.
Mescolate bene, coprite con una pellicola per alimenti e trasferite il piatto in frigorifero per minimo 4 ore (anche la sera prima).

Frollini al caffè

Ingredienti per 4 persone: 400 g di pasta frolla, 200 g di cioccolato fondente, 100 g di panna fresca, 50 g di burro, 1 tazzina di caffè ristretto, 1/2 bicchiere di kahlua

Preparazione: Preparate con la pasta frolla 4 cilindri del diametro di 4 cm, quindi tagliateli in dischetti di 2 cm di spessore.
Adagiate i dischetti sulla placca del forno ricoperta di carta forno, ben distanti l’uno dall’altro.
Cuoceteli a 180° per 20 minuti circa e fateli raffreddare.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, precedentemente spezzettato.
Unite la panna, il burro ammorbidito, il caffè e il liquore.
Togliete la crema dal bagnomaria che dovrà essere omogenea.
Fate raffreddare in frigorifero per almeno 2 ore.
Montatela a lungo per renderla soffice e profumatela con un poco di liquore al caffè.
Spalmate un po’ di crema su metà dei frollini e copriteli con quelli rimasti.

Ingredienti per 8 persone:
per il pan di Spagna: farina bianca g 70, zucchero semolato g 70, burro g 30, 2 uova e 1 tuorlo, una bustina di vanillina, sale, burro e farina per lo stampo.

per farcire e guarnire: panna da montare g 400, 6 savoiardi, mandorle sbucciate g 50, 2 tazze di caffè, zucchero a velo

Preparazione: Preparate il pan di Spagna: sgusciate in una ciotola le 2 uova, unitevi il tuorlo, lo zucchero e la vanillina. Montate gli ingredienti usando, possibilmente, lo sbattitore elettrico finchè il composto risulterà soffice e spumoso e scriverà (cioè, sollevando le fruste, il nastro che ne scenderà non si incorporerà subito ma resterà un pò in superficie). Aggiungete allora il burro fuso e la farina fatta cadere a pioggia da un setaccino. Unite anche un pizzico di sale, poi mescolate delicatamente con un cucchiaio di legno perfettamente inodore e insapore eseguendo un delicato movimento dall''alto verso il basso per non smontare il composto. Versatelo quindi in una tortiera a cerniera mobile del diametro di 19 cm, imburrata e leggermente infarinata, e cuocete nel forno a 180° per circa 30 minuti. Al momento di preparare la torta, tagliate il pan di Spagna precedentemente cotto (anche il giorno prima) e freddo, ricavandone 2 dischi uguali. Inzuppate il disco di base con metà del caffè mescolato con il liquore e spalmatevi circa un terzo della panna che avrete montato e dolcificato con 2 cucchiaiate di zucchero a velo. Coprite con il secondo disco e inzuppate con il restante caffè e liquore. Usando una spatolina rivestite i fianchi del dolce con un pò di panna montata e fatevi aderire i savoiardi macinati nel tritatutto insieme con le mandorle. Coprite la superficie con uno strato sottile di panna montata e lisciatelo bene con la spatola. Mettete tutta la panna rimasta in una tasca da pasticcere munita di bocchetta rotonda spizzata e guarnite la superficie con ghirigori di panna, come nella nostra fotografia. Completate con chicchi di caffè, veri o di cioccolato e, volendo, servite su un piatto spolverizzato con un pò di cacao.


Bigoli con finocchi

Dose per 4 persone
Tempo necessario 35 min. circa
Ingredienti:
400 gr. di bigoli, 2 finocchi,
1 cipolla, prezzemolo,
150 gr. di passata di pomodoro,
parmigiano grattugiato, olio d''oliva
sale.
Preparazione: Tagliate in quarti i finocchi e lessateli in acqua salata.
Tritate la cipolla, il prezzemolo e insaporiteli in un soffritto con olio.
Quando la cipolla appassirà unite i finocchi tritati e lasciate cuocere per 10 minuti.
Aggiungete poi il pomodoro, un pizzico di sale e lasciate rapprendere.
Cuocete la pasta in acqua salata e, dopo averla scolata,
conditela con il sugo, l''olio e il parmigiano.


Insalata siciliana di arance e finocchi
Per 10 persone
7 finocchi, 10 arance, olive nere condite, origano, olio extravergine di oliva, sale, pepe e piccoli ravanelli per decorare
Preparazione: Pulire i finocchi, tagliare ognuno in quattro quarti e poi ricavare da ogni quarto tante fettine sottili, mettendole mano a mano in una grossa insalatiera. Pelare le arance al vivo e unire gli spicchi così ottenuti ai finocchi (non fare spicchi troppo piccoli o troppo sottili, altrimenti si romperanno al momento di mescolare l''insalata).
Unire anche le olive e condire generosamente con sale, pepe, olio e una spolverata di origano.
Utilizzare i ravanelli per decorare l''insalata aggiungendo un tocco di "rosso natalizio".

Pollo al finocchio
In un mortaio pestare ben bene fino ad avere una pasta ben liscia ed omogenea: 6-7 spicchi di aglio spezzettati, 2 pizziconi di semi di finocchietto selvatico, 2 pizziconi di sale fino, 1 pizzicone di pepe nero macinato e 3 cucchiai di olio di oliva. Prendere quindi 1 bel pollo (kg 1 - 1 e ½, il busto già pulito e pronto per la cottura) e, prima, spalmarlo uniformemente, dentro e fuori, con il pesto testé preparato, poi farcirlo con 2 salsicce di maiale freschissime, spellate; infine infilargli sotto le ali e fra le cosce 4 rametti di finocchietto selvatico fresco e fasciatigli petto e cosce stesse con larghe fette di pancetta di maiale salata ben grassa, legarlo ben raccolto ed in bella forma con alcuni giri di spago da cucina. Prendere quindi una pirofila (larga quanto basta a contenere il pollo o poco più), mettervi 5-6 cucchiai di olio d''oliva e adagiarvi il pollo appoggiato sulla schiena, quindi mettere in forno preriscaldato a 160° e lasciar cuocere 40 minuti.
Al tempo aprire il forno, portare la pirofila sullo sportello, liberare il pollo da tutta la sua bardatura (eliminare tutto), irrorarlo con 1 bicchiere di vino bianco, salarlo ancora leggermente, quindi, alzato il calore a 180°, rimetterlo in forno e farlo rosolare ancora 20 minuti.
Trascorsi che siano sfornarlo, aiutandosi con un forchettone, toglierlo dalla pirofila, metterlo su un tagliere, trinciarlo in 4 parti e disporlo in quattro piatti con, ¼ ciascuno, tutta la salsiccia della quale era stato riempito.
Si accompagna con finocchietti giovani e cenerini tagliati a fette, prima lessati a metà e poi infarinati e fritti.
Vino: DOLCETTO D''ALBA. Uve - Dolcetto; colore - rosso rubino vivace e brillante con riflessi porporini; profumo - tenue bouquet variegato con prevalenza di viola; sapore - asciutto, sapido, lontano sentore di mandorla fresca, stoffa consistente, equilibrato e persistente.


Filetto di branzino al finocchio selvatico
Dosi per 4 prsone:
4 branzini sfilettati da 400 gr.
20 ml. di liquore all''anice
10 semi di finocchio selvatico
1 bicchiere di vino bianco secco
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 noce di burro
prezzemolo tritato fresco
sale, pepe e farina

Preparazione: Salare, pepare e infarinare i filetti di branzino da entrambi i lati. In una padella di buone dimensioni far scaldare bene l''olio, adagiare i filetti di branzino e farli dorare. Eliminare l''olio di cottura e versare il vino bianco, il liquore all''anice, i semi di finocchio e cuocere ancora per 3-4 minuti. A questo punto togliere i filetti adagiandoli su un piatto di portata. Legare la salsa a fuoco vivo con la noce di burro e disporla intorno al pesce aggiungendo il prezzemolo.

Biscotti ai semi di finocchio
Dosi per 8:
1 kg di farina
400 g di zucchero
4 uova
12 cucchiai di latte
1 cucchiaio di semi di finocchio
1 bustina di vanilina
10 g di cremore di tartaro
5 g di bicarbonato di sodio

Preparazione: Lavorare velocemente la pasta con tutti gli ingredienti, escluso il finocchio. Raccoglierla in una palla e farla riposare per 15''. Stenderla in una sfoglia non troppo sottile, distribuirvi i semi di finocchio e premerli con la mano. Ritagliarla a bastoncini, sistemare sulla placca imburrata e infarinata e cuocere in forno caldo (200'' C) per circa 25''.
Sono abbastanza duri, essendo senza burro, ma piaceranno a colori che non possono o non vogliono mangiare burro...


RISOTTO AGLI ASPARAGI SELVATICI:
INGREDIENTI:
• 250 g di riso
• un “mazzo” di asparagi selvatici
• una cipollina
• brodo vegetale
• un tuorlo d’uovo
• qualche cucchiaio di panna (facoltativo)
• grana grattugiato
• qualche fiocchetto di burro
• olio d’oliva
• sale
ESECUZIONE:
1. Rosolare un po’ di cipollina con olio e quando comincia ad imbiondire, versarvi la parte tenera degli asparagi tagliati a piccoli segmenti.
2. Dopo qualche minuto aggiungere il riso.
3. Coprire con brodo vegetale bollente e lasciar restringere.
4. A cottura, condire con panna, aggiungere un tuorlo d’uovo, burro a fiocchetti e grana grattugiato.

ASPARAGI AL TARTUFO NERO
INGREDIENTI:
per 4 persone.
• _ kg di asparagi
• 100 gr. di tartufo nero
• 8 cucchiai di olio extravergine di oliva
• 1 limone
• pepe e sale

ESECUZIONE:
1. Lavorare gli asparagi e tagliare le punte (a 6/7 cm).
2. Cuocerli al dente in acqua salata bollente, scolarli e raffreddarli.
3. Pulire il tartufo e tagliarlo a lamelle.
4. Disporre gli asparagi e il tartufo in piatti individuali.
5. Fare una salsa con l’olio, sale e pepe e versarla sopra.
6. Servire.

VELLUTATA DI PATATE E ASPARAGI
INGREDIENTI:
• 2 patate medie
• 1 kg di asparagi
• 1 carota media
• mezzo gambo di sedano
• prezzemolo
• sale
• pepe
• 2 cucchiai d’olio
• crostini

ESECUZIONE:
1. Mettere tutti gli ingredienti in una pentola.
2. Coprire di acqua, bollire fino a che non siano tutti cotti (circa mezz’ora).
3. Fare freddare e frullare il tutto. Se necessario aggiungere un po’ di acqua, o latte per raggiungere una consistenza cremosa.
4. Portare nuovamente a bollore.
5. Servire con crostini.

CRÉPES AGLI ASPARAGI
INGREDIENTI: per 6 persone
Per le crèpes:
• 4 uova
• un pizzico di sale
• 1 etto di farina
• 1 bicchiere di latte
per il ripieno:
• 4 etti circa di asparagi selvatici
• 2 spicchi d’aglio
• olio di oliva
• sale
• parmigiano
per la besciamella:
• un cucchiaio e mezzo di mayzena (amido di mais)
• circa _ litro di latte
• un pizzico di sale
• una noce di burro

ESECUZIONE:
crèpes:
1. Sbattere le uova col pizzico di sale.
2. Aggiungere piano piano la farina setacciata in modo da non far venire i grumi.
3. Aggiungere alla fine il latte.
4. Lasciare riposare per 20 minuti circa.
Ripieno:
1. Spezzettare gli asparagi dalle punte fino alla parte tenera del gambo (fino a quando non fa resistenza, lavarli bene e metterli in una padella con l’olio, l’aglio, aggiungere il sale e far soffriggere, siccome tendono ad essere amarognoli si aggiunge un po’ di acqua per addolcirli e mantenerli morbidi).
2. Una volta cotti spegnere il fuoco e lasciarli raffreddare.
Besciamella:
1. Mettere in un pentolino la mayzena e aggiungere piano piano il latte e poi il pizzico di sale.
2. Mettere sul fornello a fuoco basso e cuocere continuando a mescolare (per evitare che si attacchi).
3. Quando si è addensata aggiungere una noce di burro.
4. Farcire le crèpes mettendo al centro di ognuna un cucchiaino di besciamella, arrotolare come se fossero cannelloni.
5. Man mano che si fa questa operazione porre le crèpes in una teglia precedentemente imburrata.
6. Alla fine cospargerle di besciamella e spolverarle con abbondante parmigiano
7. Infornare e mettere a gratinare.
8. Servire calde e fumanti.

TORTA DI PATATE E ASPARAGI
INGREDIENTI: per 2 tortine
• 700 gr patate lessate e passate
• 250 gr fagioli lessati e tagliati a pezzettini
• 3 uova
• 100 gr parmigiano grattugiato
• 20 gr di burro
• sale
• pepe
• prezzemolo
• pan grattato
• pomodoro

ESECUZIONE:
1.Lavorare le patate lessate e passate incorporando le uova, fagiolini, gli asparagi (tranne alcune punte), un pizzico di prezzemolo, 70 gr di parmigiano, sale e pepe.
2. Imburrate bene la tortiera, cospargetela con il pan grattato e versare il composto tenendolo alto 2-3 cm.
3. Cospargere con un po’ di pan grattato, il parmigiano rimasto e del prezzemolo.
4. Guarnire con le punte di asparagi ed il pomodoro tagliato a spicchi, mettere qualche fiocchetto di burro.
5. Cuocere in forno a 180 °C per 25-30 min.
6. Servire caldo.


PREPARAZIONE:
Spremete 5 arance e mettete il succo in un pentolino con lo zucchero, la scorza grattugiata di 3 arance e 3 cucchiai di acqua. Mescolate bene il tutto. Sbattete i tuorli delle uova, tenendo da parte gli albumi per un successivo utilizzo, ed unirli al composto. Procedete alla cottura a bagnomaria, continuando a mescolare, fino a che la crema non si sarà addensata. Quando sarà piuttosto compatta aggiungete il foglio di colla di pesce che avrete fatto ammollare nell''acqua e mescolate ancora a lungo finché tutto non sarà diventato omogeneo. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Poi aggiungete gli albumi montati a neve fermissima.Versate il tutto in una zuppiera adatta per i dolci e mettete in frigo fino al momento di servire.
Per servire al meglio assicuratevi che la mousse sia molto fredda, e guarnite con delle fettine di arancia e, a vostro gusto, con dei dolcetti o biscotti che ritenete adatti o semplicemente che vi piacciono.

INSALATA D''ARANCE
INGREDIENTI:
6 arance (possibilmente rosse)
zucchero
orange brandy
qualche noce

PREPARAZIONE:
Prima di tutto sbuccia le arance eliminando perfettamente le pellicine bianche, poi falle a spicchi.
Prendi una forchetta ed infilza l''arancia in una delle due estremità, poi prendi un coltellino ben affilato ed introduci la lama tra uno spicchio e l''altro, in questa maniera verranno via ben puliti dalla pellicina che li contiene.
Se non ne possiedi una coppa di cristallo va bene un qualunque altro bicchiere di simili fattezze, suddividi gli spicchi di arance in ognuno dei bicchieri, spolverizza con dello zucchero, spruzzali con un po'' dell''orange brandy ed aggiungi qualche gheriglio di noce spezzettato poi metti a macerare per un''ora circa.
Quando sarai pronto per servire mescola delicatamente le arance in ogni bicchiere e sei pronto per gustare questo particolare antipasto.

VINO:
Inizia questo menu con uno spumante Franciacorta, della Lombardia, tra i più eleganti e completi vini da aperitivo e raffinato accompagnatore da tutto pasto su menu dai sapori non invadenti.
Il Franciacorta è vino dal profumo tipico ed elegante di lieviti con note fruttate. Il suo sapore è molto fine, fresco ed armonico.
Servitelo fresco, ad una temperatura di 8-10° C.

TAGLIOLINI ALL’ARANCIA
INGREDIENTI:
1 arancia non trattata
1/2 bicchiere di panna liquida
50 g di burro
2 tuorli
sale
pepe

PREPARAZIONE:
Questo piatto è caratterizzato da un sapore decisamente particolare, siamo molto curiosi di sapere se l''hai amato o meno, quindi: aspettiamo i tuoi commenti!!!
Lava accuratamente l''arancia e grattugiane la scorza, poi tagliala a metà e spremi il succo di mezzo agrume.
Metti il burro con la scorza dell''arancia in una padellina e fallo sciogliere lentamente.
Prendi una zuppiera e disponi i tuorli che devi stemperare prima con il succo dell''arancia poi con la panna liquida. Aggiusta di sale e pepe.
Cuoci i tagliolini e rovesciali nella zuppiera con la salsa all''arancia, mescolando rapidamente per amalgamarli bene.
Versa sulla pasta il burro profumato all''arancia, mescola accuratamente e servi subito.

VINO:
Provate ad accostare a questo particolare primo piatto, un Chiaretto Riviera del Garda della Lombardia, un vino raffinato, che va bevuto entro il primo anno dalla vendemmia. Caratterizzato da un profumo ricco ed evidentemente fruttato, di fragola e lampone tra gli altri, il suo sapore è asciutto, piacevolmente sapido.
Questo vino va servito fresco di cantina, ad una temperatura di 14-16° C.

ANATRA ALL''ARANCIA
INGREDIENTI (per 6 persone):
1 anatra di 1,8 kg circa senza interiora, 4 arance, 1 limone, 50 gr di zucchero, 3 cucchiai d''aceto di vino rosso, 1/2 dl di vino rosso, 1 cucchiaino colmo di fecola di mais o di patate, sale, pepe

PREPARAZIONE:
Salate e pepate l''anatra all''interno e all''esterno. Mettetela in una pirofila e cuocetela nel forno preriscaldato a 220° per 1 ora. Se dovesse scurire troppo, abbassate a 190°. Durante la cottura, irroratela spesso con il suo grasso. Prelevate la scorzetta di due arance con l''aiuto di un pelapatate in modo da non intaccare la parte bianca. Dividete le scorzette in striscioline sottilissime e scottatele per 1 minuto in acqua bollente, quindi scolatele. Pelate a vivo due arance (qui il sistema giusto) e tagliatele a fette. Spremete il limone e le altre due arance. Raccogliete i succhi e l''aceto in una ciotola e unitevi le scorzette. Togliete l''anatra dalla pirofila e inclinatela in modo da eliminare il grasso fuso che contiene anche all''interno. Tenetela da parte al caldo e sgrassate il suo sugo. Versate il sugo in un pentolino e portatelo a ebollizione. Sfumate con il vino e abbassate la fiamma al minimo.
Mettete lo zucchero in un altro pentolino con 2 gocce di succo di limone e fate caramellare a fuoco medio. Quando il colore sarà ambrato, versate i succhi e l''aceto e fate ridurre di metà. Riunite i due liquidi in una pentola e unitevi le fette di arancia. Lasciate bollire per 1 minuto, quindi unite la fecola diluita con un cucchiaio di acqua e mescolate per 1 minuto ancora.
Disponete l''anatra su un piatto di portata caldo e distribuite intorno un po'' di scorzette e di fettine d''arancia. Servite la salsa ben calda a parte.

TORTA DEL SOLE
INGREDIENTI:
2 grosse arance non trattate
250 g di farina
120 g di zucchero
2 tuorli
130 g di burro
un pizzico di sale

PREPARAZIONE:
metti la farina in una ciotola, 100 g di zucchero, il sale e 125 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a pezzettini; aggiungi i tuorli ed amalgama rapidamente gli ingredienti.
Con la pasta ottenuta forma una palla, che avvolgerai in un telo e lascerai riposare per un''ora.
Nel frattempo imburra il fondo e le pareti di uno stampo rotondo di 22-24 cm di diametro, spolverizzalo con lo zucchero rimasto, quindi metti lo stampo sul fuoco basso per far sciogliere lo zucchero.
Per fare in modo che il calore sotto lo stampo si diffonda in maniera uniforme, di utilizzare una reticella spargifiamma, facilmente reperibile. Lavale bene le arance, asciugale, riducile a fettine sottili e disponile sul fondo dello stampo a raggiera; procedi coprendole con la pasta stesa in un disco dello stesso diametro dello stampo e premila intorno ai bordi. Pratica una piccola incisione a croce nel centro della torta per facilitare la fuoriuscita del vapore e metti in forno a 190° per 35 minuti. Trascorso questo tempo, togli la torta dal forno e lasciala intiepidire; poi rovesciala su un piatto e servila. Un consiglio, questa torta è ottima servita tiepida ed accompagnata con gelato alla crema o fiordilatte.

VINO:
Accompagna questo dessert con un Moscato di Scanzo della Lombardia, un vino che può accompagnare i dessert, ma è da bere soprattutto a fine pasto, per accompagnare la conversazione.
Il Moscato di Scanzo sopporta invecchiamenti prolungati.
Il suo profumo ampio e ricco, ha diverse note che lo caratterizzano, tra le quali la frutta cotta, la rosa, la fragola e la salvia, il suo sapore è dolce, asciutto e avvolgente.
Servi questo vino fresco di cantina ad una temperatura di 14-16° C.

pubblicità

Medicina

www.klubodchudzania.pl www.antykoncepcja.net www.astmaoskrzelowa.pl